Quel giorno ho avuto la consapevolezza che sarebbe stata lei, la mia persona. Non c'era alcuna spiegazione razionale... era in ritardo e io ero annoiato aspettando che arrivasse una faccia amica. Nel istante in cui l ho vista scendere le scale mi sono immaginato in fondo alla navata, osservandola camminare verso di me, vestita di bianco e incredibilmente bella.. la cosa buffa, e il motivo per cui lo ricordo cosi chiaramente è che all’epoca non stavamo nemmeno insieme.

DITEMI DI VOI

diamo inizio al vostro racconto..
INIZIATE LE PRENOTAZIONI PER IL 2019 & 2020!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per accettare l’uso dei cookie clicca su “Abilita”.